1 Chroniques 15:1
Davide si costrui delle case nella città di Davide, preparò un posto per l’arca di DIO ed eresse una tenda per essa.
1 Chroniques 16:1
Portarono dunque l’arca di DIO e la collocarono in mezzo al tabernacolo, che Davide aveva eretto per essa; poi offrirono olocausti e sacrifici di ringraziamento davanti a DIO.
2 Chroniques 1:4
L’arca di DIO, invece, Davide l’aveva trasportata da Kirjath-Jearim al luogo che egli aveva preparato per essa; egli infatti aveva piantato per essa una tenda a Gerusalemme.
Psaumes 132:8
Levati, o Eterno e vieni al luogo del tuo riposo, tu e l’arca della tua forza.
1 Rois 8:5
Il re Salomone e tutta l’assemblea d’Israele, radunata attorno a lui, si raccolsero con lui davanti all’arca e immolarono una tale quantità di pecore e buoi che non si potevano né contare né calcolare.
1 Rois 8:62-65
62
Poi il re e tutto Israele con lui offrirono sacrifici davanti all’Eterno.
63
Salomone immolò come sacrificio di ringraziamento, che egli offrí all’Eterno, ventiduemila buoi e centoventimila pecore. Cosí il re e tutti i figli d’Israele dedicarono la casa dell’Eterno.
64
In quel giorno il re consacrò la parte centrale del cortile, che è davanti alla casa dell’Eterno; là infatti egli offrí gli olocausti, le oblazioni di cibo e il grasso dei sacrifici di ringraziamento, perché l’altare di bronzo, che è davanti all’Eterno, era troppo piccolo per contenere gli olocausti, le oblazioni di cibo e il grasso dei sacrifici di ringraziamento.
65
In quel tempo Salomone celebrò una festa davanti all’Eterno, il nostro DIO, e tutto Israele con lui. A lui si uní una grande assemblea di gente, venuta dai dintorni di Hamath fino al torrente d’Egitto, per sette giorni e per altri sette giorni, in tutto quattordici giorni.
2 Chroniques 5:6
Il re Salomone e tutta l’assemblea d’Israele, radunata attorno a lui, si raccolsero davanti all’arca e immolarono una tale quantità di pecore e buoi che non si potevano né contare né calcolare.
2 Chroniques 7:5-7
5
il re Salomone offrí in sacrificio ventiduemila buoi e centoventimila pecore. Cosí il re e tutto il popolo dedicarono la casa di DIO.
6
I sacerdoti attendevano alle loro mansioni: cosí pure i Leviti con gli strumenti musicali consacrati all’Eterno, che il re Davide aveva fatto per lodare l’Eterno, »perché la sua benignità dura in eterno«, ogni volta che Davide lodava per mezzo di essi. I sacerdoti suonavano le trombe di fronte a loro, mentre tutto Israele stava in piedi.
7
Salomone consacrò la parte centrale del cortile che era di fronte alla casa dell’Eterno; là infatti offrí gli olocausti e il grasso dei sacrifici di ringraziamento, perché l’altare di bronzo che Salomone aveva fatto non poteva contenere gli olocausti, le oblazioni di cibo e il grasso.
Esdras 6:16
Allora i figli d’Israele, i sacerdoti, i Leviti e gli altri reduci dalla cattività celebrarono con gioia la dedicazione di questa casa di Dio.
Esdras 6:17
Per la dedicazione di questa casa di Dio offrirono cento torelli, duecento montoni, quattrocento agnelli e dodici capri, secondo il numero delle tribú d’Israele, come sacrificio per il peccato per tutto Israele.