Top Panel
dimanche, 31 mai 2020
- - - - - -

BethYeshoua

Assemblée-Messianique

S'abonner

Shalom, Inscrivez-vous à l'une de nos newsletters
Recevoir captcha  Conditions d'utilisation
Vérifiez votre boite de réception. Si vous n'avez pas reçu de notification après votre inscription, écrivez-nous à
A+ R A-

Suivez-nous sur Youtube

La parasha messianique pour les nuls

Calendrier juif 5780

GTranslate

frarnlendeiwitplptruesyi

Messianiques Francophones Unis

Faites un don ou une offrande

Paiement international PayPal pour ASBLVIM 

La Voix de l'Israël Messianique

Objet-paiement

Commentaires

 

POUR BETHYESHOUA

Paiement virement international Fortis Banque  :  
BIC :  GEBABEBB   - IBAN : BE88 0014 7562 6341

ASBL VIM

Rue de Baume, 239

BE 7100 La Louvière 
En objet : don/offrande

__________________________________________

POUR WEBMASTER (Soutien COURS D'HEBREU, GESTION DU SITE)

- Paiement virement international Belfius Banque :

BIC : GKCCBEBB  - IBAN : BE68 0630 1537 4434

En objet : don/offrande pour la gestion du site et des cours d'hébreu

- Paiement par PayPal :  

Votre participation volontaire

Evénements proches

Sam Jui 06
Parashat Beha'alotcha
Sam Jui 13 @06:00 - 11:30PM
Parashat Sh'lach Lekha

Compte de l'OMER

Shavouot dans :
(Jours)
(Heures)
(Minutes)
(Secondes)
Cliquez ici pour Abonnez-vous

Jean chapitre 10

Version Bible
Livre
Chapitre
1
»In verità, in verità io vi dico: Chi non entra per la porta nell’ovile delle pecore, ma vi sale da un’altra parte, quello è un ladro e un brigante;
2
ma chi entra per la porta è il pastore delle pecore.
3
A lui apre il portinaio; le pecore ascoltano la sua voce, ed egli chiama le sue pecore per nome e le conduce fuori.
4
E, quando ha fatto uscire le sue pecore, va davanti a loro; e le pecore lo seguono, perché conoscono la sua voce.
5
Non seguiranno però alcun estraneo ma fuggiranno lontano da lui, perché non conoscono la voce degli estranei«.
6
Gesú disse loro questa similitudine ma essi non capirono di che cosa stesse loro parlando.
7
Perciò Gesú disse loro di nuovo: »In verità, in verità vi dico: io sono la porta delle pecore.
8
Tutti quelli che sono venuti prima di me sono stati ladri e briganti, ma le pecore non li hanno ascoltati.
9
Io sono la porta; se uno entra per mezzo di me sarà salvato; entrerà, uscirà e troverà pascolo.
10
Il ladro non viene se non per rubare, uccidere e distruggere; ma io sono venuto affinché abbiano la vita e l’abbiano in abbondanza.
11
Io sono il buon pastore; il buon pastore depone la sua vita per le pecore.
12
Ma il mercenario, che non è pastore e a cui non appartengono le pecore, vede venire il lupo, abbandona le pecore e fugge; e il lupo rapisce e disperde le pecore.
13
Or il mercenario fugge, perché è mercenario e non si cura delle pecore.
14
Io sono il buon pastore, e conosco le mie pecore e le mie conoscono me,
15
come il Padre conosce me e io conosco il Padre, e depongo la mia vita per le pecore.
16
Io ho anche delle altre pecore che non sono di quest’ovile; anche quelle io devo raccogliere, ed esse ascolteranno la mia voce, e vi sarà un solo gregge e un solo pastore.
17
Per questo mi ama il Padre, perché io depongo la mia vita per prenderla di nuovo.
18
Nessuno me la toglie, ma la depongo da me stesso; io ho il potere di deporla e il potere di prenderla di nuovo; questo è il comando che ho ricevuto dal Padre mio«.
19
Allora sorse di nuovo una divisione tra i Giudei per queste parole.
20
E molti di loro dicevano: »Egli ha un demone ed è fuori di sé; perché lo ascoltate?«.
21
Altri dicevano: »Queste non sono parole di un indemoniato; può un demone aprire gli occhi ai ciechi?«.
22
Si celebrava allora a Gerusalemme la festa della Dedicazione, ed era inverno.
23
E Gesú passeggiava nel tempio, sotto il portico di Salomone.
24
Lo circondarono dunque i Giudei e gli dissero: »Fino a quando ci terrai con l’animo sospeso? Se tu sei il Cristo, diccelo apertamente«.
25
Gesú rispose loro: »Io ve l’ho detto, ma voi non credete; le opere che faccio nel nome del Padre mio, sono quelle che testimoniano di me.
26
Ma voi non credete, perché non siete delle mie pecore, come vi ho detto.
27
Le mie pecore ascoltano la mia voce, io le conosco ed esse mi seguono;
28
e io do loro la vita eterna e non periranno mai, e nessuno le rapirà dalla mia mano.
29
Il Padre mio, che me le ha date, è piú grande di tutti; e nessuno le può rapire dalla mano del Padre mio.
30
Io e il Padre siamo uno«.
31
Perciò i Giudei raccolsero di nuovo delle pietre a per lapidarlo.
32
Gesú rispose loro: »Io vi ho fatto vedere molte buone opere da parte del Padre mio; per quali di esse mi lapidate?«.
33
I Giudei gli risposero, dicendo: »Noi non ti lapidiamo per nessuna opera buona, ma per bestemmia, e perché tu che sei uomo ti fai Dio«.
34
Gesú rispose loro: »Non è scritto nella vostra legge: »Io ho detto: Voi siete dèi«?
35
Ora, se essa chiama dèi coloro a cui fu rivolta la parola di Dio (e la Scrittura non può essere annullata),
36
voi dite che colui, che il Padre ha santificato e ha mandato nel mondo, bestemmia, perché ha detto: »Io sono il Figlio di Dio«?
37
Se non faccio le opere del Padre mio, non credetemi,
38
ma se le faccio, anche se non credete a me, credete almeno alle opere, affinché conosciate e crediate che il Padre è in me e io in lui«.
39
Perciò essi cercavano nuovamente di prenderlo, ma egli sfuggí dalle loro mani.
40
E se ne andò di nuovo al di là del Giordano, nel luogo dove prima Giovanni battezzava; e si fermò qui.
41
Or molti vennero da lui e dicevano: »Giovanni certamente non fece alcun segno, ma tutto quello che Giovanni disse di costui era vero«.
42
E molti in quel luogo credettero in lui.

FORUM - Derniers messages

  • Pas de messages à afficher

Qui est en ligne ?

Nous avons 502 invités et aucun membre en ligne